Calciomercato Juventus: caso Isco a Madrid, Paratici alla finestra

| 28/11/2018 08:59

Mercato Juventus: caso Isco a Madrid

Calciomercato Juventus: Isco può lasciare Madrid, Paratici alla finestra. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, la profezia di Santiago Solari si è prontamente avverata. «Ogni volta che cade, il Real Madrid si rialza in fretta».

Anche ieri dopo una gara di sofferenza Bale ha accelerato e in un quarto d’ora i bianchi di Spagna hanno ribaltato la Roma.

Dopo il tonfo di Eibar, che aveva provocato un’ondata di critiche, la rinascita all’Olimpico, uno stadio che al Real porta bene, visto che aveva lasciato il segno anche nel febbraio 2016, iniziando la sua corsa verso il triplete. E ancora una volta l’Europa si conferma il giardinetto del Real che mette in cassaforte qualificazione e primo posto.

Notizie Juventus: grana Isco

Tuttavia non è tutto oro quello che luccica. Dopo la gara arriva una notizie che potrebbe cambiare anche il calciomercato Juve.   Sempre titolare con Lopetegui, mai con Solari, Isco è finito fuori dalla panchina.

Lo spagnolo non è stato avvistato neppure in tribuna, magari era rimasto a vedersi la partita nello spogliatoio per sbollire la rabbia che non è riuscito a reprimere quando il tecnico gli ha comunicato che sarebbe finito in panchina ancora una volta.

Ne è seguito un confronto, litigio, difficile da sapere visto che Solari ama mantenere i segreti degli spogliatoi. La cosa certa è che il futuro del trequartista, che piace a tanti ma non a Florentino Perez e nemmeno a Solari, è una questione complicata.

Fra i corteggiatori di Isco ci sono anche i principali club italiani, ma le richieste per il suo cartellino sono esose. Questo è un problema da discutere più avanti, intanto il Real Madrid ha ruggito e Solari si concentra su questo. Ma la Juventus e non è un segreto questo, osserva da parecchio l’ex Malaga. La presenza di Ronaldo in rosa però potrebbe far saltare la voglia di Allegri di avere in rosa un trequartista: i due non vanno d’accordo e mal si sopportavano a Madrid. Con un Dybala così, poi, che si sacrifica anche sulla trequarti per Allegri sarà difficile inserire il 22.


Continua a leggere