Sampdoria, Giampaolo dopo Genoa: “Abbiamo perso convinzione, siamo convalescenti”

Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Sky Sport dopo il pareggio contro il Genoa:

Le parole di Marco GiampaoloSampdoria Giampaolo Massimo Ferrero

“Gara diversa dalle altre, nelle emozioni che vivi quando arrivi allo stadio. I giudizi e la valutazione della gara vanno fatti tenendo conto di queste cose. Siamo partiti bene, con grande personalità, non ci siamo presi neanche il centro del ring. Sull’uno a uno abbiamo perso un po’ di convinzione e serenità, e la gara si è un po’ sporcata. Il Genoa su quello sporco ha creato diverse situazioni, noi oggi avevamo un centrocampo più di qualità”.

Giampaolo ha poi risposto per le rime allo studio di Sky Sport che sottolineava la mancanza di qualità espressa nella gara di oggi contro il Genoa:

“Sappiamo giocare partite con qualità, queste gare vanno oltre il mero giudizio oggettivo. Pesano, si portano dietro tensioni diverse dietro alle quali devi saper stare. Poi è difficile quando vieni da tre sconfitte e devi giocare un derby pesante, con nonchalance. Non puoi permetterti di sbagliare perchè poi tutto pesa. Avevamo fuori Barreto e Linetty che sono forse più funzionali quando la gara scende sul piano dell’agonismo. Alla fine ho forzato con Saponara, anche Ramirez ha fatto una grande partita. Abbiamo rischiato perché ho fiducia in questi giocatori”.

Giampaolo ha anche parlato di Schick della Roma, l’attaccante era sbocciato a Genoa per poi partire per 40 milioni in direzione Roma:

“Per me è sempre valido e forte, poi le aspettative in una piazza diversa dalla nostra possono influire sul rendimento. È sempre un grandissimo giocatore, di qualità e atletica. Qui ha fatto un grande campionato pur non giocando sempre dall’inizio. Fa fatica a fare l’esterno ma a Roma è difficile sostenere il peso dell’attacco da solo in una grande piazza”.