Napoli, Ancelotti: “C’è da preoccuparsi, che ci serva da lezione. Vi spiego il problema principale”

| 25/11/2018 17:32

Napoli, Ancelotti: “C’è da preoccuparsi, che ci serva da lezione. Vi spiego il problema principale”

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio col Chievo. Ecco le sue dichiarazioni: “C’è da preoccuparsi nel senso che dovevamo occuparcene prima. Che ci serva da lezione per la gara di mercoledì perché la Stella Rossa avrà un atteggiamento simile”.

Sul perché del pareggio: “Il problema è stata la poca intensità iniziale. Di solito le squadre avversarie lasciano più spazio, che non abbiamo approfittato, all’inizio”.

Sulla classifica: “La guarderemo alla fine del girone d’andata e valuteremo”.

Su Zielinski: “La posizione di Zielinski era voluta, lo volevo nella trequarti. Non è un problema di movimento quanto di intensità: eravamo troppo blandi nella costruzione, nel recupero palla e nella finalizzazione. Ciò ha permesso al Chievo di fare una partita completamente difensiva nel secondo tempo, quando le abbiamo provate tutte. Non considero la mancanza di qualcuno ma l’atteggiamento iniziale perché dovevamo comportarci diversamente. Non va messa la croce su un singolo, soprattutto in televisione. Ho già messo la croce su questa partita. Mercoledì sarà una gara simile ma il Napoli sarà diverso”.


Continua a leggere