Napoli, De Laurentiis: “Cavani? Se si taglia lo stipendio noi ci siamo. Sullo Scudetto e il Var..”

| 21/11/2018 17:00

De Laurentiis si racconta a 360°: tra Cavani e lo Scudetto

De Laurentiis| Napoli| Calciomercato| Scudetto| Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss parlando anche di mercato. Queste le dichiarazioni del numero uno dei partenopei.

“Scudetto sogno e non utopia? Ancelotti è un grande come uomo e come allenatore, da lui mi aspetto qualsiasi frase. Per lui, dopo tanti anni lontano dall’Italia, è stato come un rinascere, sta lavorando insieme ad una squadra in cui lui crede, con tanti giovani talenti. Ci ha messo molto meno a far girare la squadra come voleva, facendo tesoro del calcio di Sarri impostando però anche il suo calcio. Mi parlano del mercato di gennaio, ma non abbiamo ancora visto Meret, Younes, Ghoulam, Chiriches, Verdi.

Di cosa dobbiamo aver paura, di cosa dobbiamo parlare? Se dobbiamo poi per forza fare il calcio virtuale, giocando virtualmente e facendo il mercato, allora invito i tifosi a fare una squadra virtuale, visto che ora i campionati di questo tipo sono tanto in voga. Facciamo una squadra ideale, la finanzio io, e vediamo se vinciamo qualcosa. Perché alcuni sono andati via? Perché alcuni dovevano sentirsi protagonisti solo con l’arrivo di uno scudetto, che però non arrivava. Io questo non posso permetterlo, per me uno scudetto deve vincerlo una squadra intera, la società, la città: deve essere il successo di tutti. Sarebbe bellissimo vincerlo, lo so bene, ma la vita è bella perché si vince e si perde, ma è importante farlo con dignità. E noi, di questa, ne abbiamo avuto da vendere.

Cavani? Siamo pronti ad accoglierlo se decide di guadagnare meno”.


Continua a leggere