Svezia, clamoroso Berg: “Contro la Turchia l’arbitro mi ha promesso due rigori”

| 19/11/2018 17:00

Svezia, clamoroso Berg: “Contro la Turchia l’arbitro mi ha promesso due rigori”

Marcus Berg, attaccante della Svezia, ha acceso la scintilla che ha dato il via ad un’accesa bufera. Il calciatore infatti, al termine della gara di Nations League contro la Turchia, ha rilasciato una clamorosa dichiarazione ai microfoni di Aftonbladet: “All’intervallo sono andato a parlare con l’arbitro per protestare per un fallo che ho subito in area di rigore, ma che lui non ha fischiato. Ci siamo seduti in spogliatoio, gli ho spiegato il mio punto di vista e lui ha fatto una promessa: ‘Vado a rivedere le immagini, se dimostrano che ho sbagliato in quell’occasione fischierò due rigori a vostro favore nella ripresa’. Messa in pratica la promessa? L’arbitro ce ne ha dato uno solo, ma abbiamo vinto comunque quindi va bene così: il rigore fischiato penso fosse solare, anzi, poteva anche darcene un altro”.

Turchia-Svezia a rischio inchiesta

I gialloblu hanno vinto 1-0 proprio grazie ad un penalty segnato da Granqvist, ex calciatore del Genoa, ed hanno condannato i turchi alla retrocessione nella Lega B della competizione. Il primo posto si deciderà invece nell’ultima gara tra Svezia e Russia. Ma questa situazione è destinata a far parlare ancora di sé e potrebbe essere aperta un’inchiesta in merito.


Continua a leggere