Calciomercato Milan: Ibra o Pato, ecco il ritorno

| 13/11/2018 07:47

Calciomercato Milan: Ibrahimovic o Pato a gennaio

Calciomercato Milan: il mercato si avvicina. Leonardo sa che alla squadra serve un rinforzo. La serata della grande delusione con la Juve ha lasciato in eredità la fragilità emotiva di Gonzalo Higuain e l’evidente necessità di dare a Rino Gattuso un’altra punta.

Anche per questo, come riportato da La Gazzetta dello Sport, il nome di Zlatan Ibrahimovic torna a far presa nelle stanze che contano di via Aldo Rossi.Calciomercato Milan Pato

La dirigenza rossonera in questi giorni ha tenuto i contatti con il mondo dello svedese, reso irrequieto dalla sua esperienza nella Mls.

A Ibra manca tanto l’atmosfera del calcio che conta e sinora ha sempre risposto con attenzione ai segnali arrivati da Milano. Ma non sono ancora maturi i tempi per intavolare una trattativa vera e propria. Così i rossoneri riflettono e si muovono per Pato.

Pato ha una clausola

Leonardo in queste settimane ha tenuto in piedi anche il dialogo con il suo connazionale, pure lui attratto dall’idea di un gran ritorno all’ovile milanista. Tutti sanno che del feeling tra loro due, un rapporto di vecchia data: a maggior ragione ora che l’attaccante del Tianjin ha deciso di gestire in prima persona il suo futuro, separandosi dal manager Gilmar Veloz. In Cina ha uno stipendio da 9 milioni di dollari netti, ma è disposto a un sostanzioso taglio pur di agevolare il ritorno in Italia. Nonostante ciò, bisogna comunque fare i conti con una clausola da 25 milioni che il club di proprietà del fondo Elliott non può assolutamente sopportare. Insomma gli ostacoli sono alti, è saggio prendere tempo per capire se esistono margini per una considerevole riduzione dei costi. Lo scrupolo del professionista è sotto gli occhi di tutti.

Occhi al madrileno Karim Benzema. In realtà questa voce non trova riscontri di alcun genere a Casa Milan. Il francese, infatti, ha uno stipendio di ben 10 milioni netti e sta maturando l’idea di lasciare la Casa Blanca solo a patto di offerte economiche strabilianti.


Continua a leggere