Milan-Juventus: i voti di Gazzetta, Higuain distrutto

| 12/11/2018 07:13

Milan-Juve: le pagelle della Gazzetta dello Sport

La Gazzetta dello Sport distrugge Gonzalo Higuain autore in Milan-Juventus di una prova non all’altezza.

Cristiano Ronaldo l’Uomo di Fuoco, Gonzalo Higuain, si è fatto scottare dall’ansia di vendetta.

Il Pipita alla fine del primo tempo, sull’1-0, ha strappato il pallone al rigorista Kessie per punire di persona la ex che lo ha mollato. Da dischetto il Pipita sbaglia, come contro il Cile nella finale di Coppa America, come contro la Lazio da napoletano in uno spareggio Champions.  Poi dopo il secondo gol bianconero perde la testa: si è guadagnato un rosso ed è uscito urlando al mondo la sua frustrazione, trattenuto a stento da compagni vecchi e nuovi.

Il Milan, stravolto dalle assenze, non poteva fare di più. In svantaggio quasi subito, ha provato a rincorrere dignitosamente, ma, rigore a parte, non ha creato un pericolo. Gattuso le ha provate tutto col poco a disposizione. Ora, perso pure Higuain, dovrà stringere i denti per non farsi rimontare dall’avvilimento. È scivolato fuori dalla zona Champions e la Roma incalza. La Juve ha sprofondato l’Inter a -9 e tira avanti per la sua strada. Dopo gli sperperi di Champions, il gol di Mandzukic, che è un inno alla concretezza, ha il sapore della medicina giusta. Intanto Bonucci è rimasto in panchina, bersagliato da cori non meno vergognosi di quelli urlati a Mou mercoledì.

I voti: Higuain 4,5


Continua a leggere