Atalanta-Inter: le probabili formazioni

Atalanta-Inter: le probabili formazioni della Gazzetta dello Sport. Nessuna faccia triste, Spalletti non vuole cali.

È un periodo particolare per Ivan Perisic, l’uomo chiave secondo Spalletti per l’assalto alle big del campionato. Un’investitura importante fatta in estate, mentre l’esterno volava con la sua Croazia verso la finale del Mondiale in Russia e l’Inter respingeva in tutti i modi gli assalti dei miglior club europei per Perisic:

«Non mi sorprendono le parole di stima di Mourinho – disse Spalletti nel giorno della prima conferenza stagionale – però noi Ivan ce lo teniamo stretto. Lui quest’anno sarà il nostro Cristiano Ronaldo: per caratteristiche fisiche e di resistenza e l’unico giocatore che si può accostare al portoghese».

Parole forti, che sottolineano l’enorme stima che il tecnico di Certaldo nutre per il suo esterno, non a caso uno dei tre giocatori sempre in campo in questa prima parte di stagione insieme ad Handanovic e Politano. Eppure il rendimento di Perisic stenta a decollare, forse anche influenzato da una preparazione iniziata molto tardi a causa dello straordinario secondo posto mondiale. Fin qui due reti e due assist in campionato ma zero acuti in Champions.

Il momento difficile di Perisic è fotografato dai numeri. Rispetto allo scorso anno è un disastro. Meglio solo per i cross effettuati su azione (63 di quest’anno controi54 del 2017-18), merito anche di una manovra interista nettamente migliore nelle idee e nella fluidità, dove l’amico Brozo ha finalmente trovato i tempi da vero regista. Ma il resto del bilancio è in rosso, a cominciare dai gol realizzati che cercherà a Bergamo.

Le scelte