SPAL, Mattioli: “Lotito dice che si batte per le piccole, ma lo fa per se stesso. Lazzari? Non me l’ha mai chiesto”

| 03/11/2018 13:15

SPAL, Mattioli: “Lotito dice che si batte per le piccole, ma lo fa per se stesso. Lazzari? Non me l’ha mai chiesto”

Walter Mattioli, presidente della SPAL, ha parlato ai microfoni di Radio Deejay. Ecco le sue dichiarazioni: “La posizione in classifica potrebbe essere meglio, abbiamo regalato un po’ di punti, specialmente domenica contro il Frosinone. Oltre a quella con il Sassuolo… sono due squadre alla nostra portata, potevamo fare qualche punto. Abbiamo una discreta graduatoria, ma il campionato è molto difficile. Le squadre sono molto attrezzate per salvarsi”.

Sulle sorprese: “Siamo in Emilia, direi Parma e Sassuolo”.

Sul mercato: “Abbiamo dei programmi e cerchiamo di portarli avanti, cerchiamo di migliorarli anno dopo anno. Abbiamo fatto uno sforzo, non abbiamo venduto nessuno nonostante qualche richiesta. Lazzari? A me la Lazio non l’ha mai chiesto, mi torna strano che continuino a scriverle. Può ancora migliorare tanto, ha fatto passi da gigante in questi ultimi due anni, l’ho preso quando ne aveva 18, alla Giacomense. Quando l’ho visto in Nazionale mi sono emozionato”.

Petagna, c’è da migliorare

Su Petagna: “Ha fatto tre gol, ne volevo qualche d’uno in più… È un bravissimo ragazzo, avevamo bisogno di lui per quel ruolo specifico”.

Su Lotito: “Ho un rapporto particolare, dai tempi della B quando rappresentava la Salernitana. È intelligentissimo, ma quando non fai quel che vuole lui… non voglio andare in Lega per alzare la mano quando decide Lotito. Lui dice che si batte per le piccole, io dico che si batte per se stesso. È un grande dirigente, ma non c’è una grande amicizia”.


Continua a leggere