Juventus-Cagliari, le probabili formazioni: gioca Dybala

| 03/11/2018 09:00

Juventus-Cagliari, le probabili formazioni de La Gazzetta dello Sport

Juventus-Cagliari, le probabili formazioni della Gazzetta dello Sport. Allegri tiene alta la tensione. E fa bene visti certi cali accusati contro Genoa ed Empoli.

Parte l’ultimo ciclo di ferro del 2018 contro Cagliari, Manchester United e Milan. Allegri ha poco di che lamentarsi dopo un percorso che a oggi certifica 12 vittorie su 13 partite.

Il Cagliari sale allo Stadium con una classifica piuttosto tranquilla e fresco di vittoria contro il Chievo. Se la Juve evi terà di uscire dal campo come nella ripresa contro il Genoa, il risultato è abbastanza scritto. Maran proverà a motivare i suoi ricordando loro i momenti di difficoltà attraversati dalla capolista contro avversarie molto inferiori ma che hanno saputo proporre un buon calcio. E occhio ai cross: la Juve ha già preso 4 gol su 7 così (Chievo, Parma, Sassuolo e Genoa) eisardi hanno un centravanti formidabile nel gioco aereo come Pavoletti.

In conferenza stampa il tecnico ha sottolineato l’importanza della settimana appena trascorsa senza impegni di coppa, ideale perrecuperare. Quindi si cambia, ma senza esagerare. In difesa riecco Benatia e conferma per De Sciglio, che a Empoli non ha demeritato e stavolta farà rifiatare Alex Sandro. Poca scelta in mezzo al campo, mentre davanti Douglas Costa potrà forse essere titolare per la prima volta allo Stadium (lo era stato solo a Verona col Chievo).

Juventus, gli infortunati

Stasera rientrano Khedira e Mandzukic ed è probabile che Allegri faccia assaggiare loro di nuovo il campo nel secondo tempo per poi schierarli dall’inizio mercoledì allo Stadium contro lo United. La stessa partita che Chiellini ha messo nel mirino, mentre Spinazzola è stato convocato e col Cagliari si accomoderà in panchina. Diversa la situazione di Bernardeschi: si procederà con la massima cautela nel recupero dall’infortunio al sartorio che lo ha limitato nelle ultime apparizioni. L’ultimo a rientrare sarà Emre Can, atteso in campo tra circa un mese dopo l’intervento alla tiroide.


Continua a leggere