Di Livio: “Esonero di Francesco? Ecco chi ha sbagliato”

| 03/11/2018 12:46

Di Livio: “Esonero di Francesco? Ecco chi ha sbagliato”

Oggi, sabato 3 novembre, va in scena al ‘Franchi’ di Firenze la sfida di Serie A tra Fiorentina e Roma. Le due squadre sono appaiate in classifica a quota 15 punti dopo 10 partite di campionato e cercano i 3 punti per non veder allontanarsi il ‘treno’ Europa. Per analizzare la sfida tra viola e giallorossi, Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva il doppio ex Angelo Di Livio, che ha iniziato la carriera nelle fila della Roma e l’ha conclusa poi a Firenze.

Le parole di Di Livio

“Oggi si affrontano due squadre alla ricerca della propria identità. La Fiorentina ha maggiori attenuanti rispetto alla Roma, perché è una squadra giovane, mentre in casa giallorossa c’è chiaramente qualcosa da rivedere. La Roma non può perdere terreno, ma affronterà una squadra che in casa ha dato filo da torcere a chiunque.

“Di Francesco, a mio avviso, sta facendo quello che può con le risorse che ha a disposizione. Secondo me, il mercato non l’ha agevolato molto. Sono state fatte delle scelte sbagliate, a centrocampo sono stati presi giocatori forse bravi, ma che non hanno la velocità di andare a recuperare palla dai piedi degli avversari. E’ una squadra molto tecnica, ma poco reattiva nel rubare palla all’avversario. Un eventuale divorzio tra la Roma e Di Francesco a me dispiacerebbe, perché sta facendo un gran lavoro e non va dimenticato inoltre cosa ha fatto l’anno scorso. La Roma, invece, dovrà essere brava a vivacchiare fino a gennaio e a correggere molte situazioni con innesti importanti, perché quella giallorossa è una piazza che deve rimanere sempre ai vertici. La priorità per il mercato di gennaio è assolutamente il centrocampo, io non riesco ancora a capire e a digerire la cessione illustre di Nainggolan. Ora, alla Roma, manca proprio quel tipo di giocatore e il reparto va quindi ritoccato con calciatori con caratteristiche diverse rispetto a quelle dei giocatori presenti oggi in rosa”.


Continua a leggere