Calciomercato Napoli, si lavora ad un tris di colpi per giugno: problemi per il rinnovo di Hysaj

| 03/11/2018 00:00

Calciomercato Napoli, si lavora ad un tris di colpi per giugno: problemi per il rinnovo di Hysaj

Ciro Venerato, giornalista ed esperto di mercato, ha parlato nel corso della trasmissione CalcioeMercato in onda su Rai Sport. Ecco le sue dichiarazioni: “Ho sempre parlato di una trattativa di giugno, non per gennaio, non ci saranno innesti nel settore offensivo. I nomi che leggo e sento non convincono Giuntoli, De Laurentiis ed Ancelotti. Mi arrivano smentite per Vinicius. Mariano Diaz piace ma costa troppo per il valore che il Napoli dà al giocatore, mentre è bocciato definitivamente Dolberg. Il Valencia non intende dismettere Rodrigo a gennaio. Problemi per il rinnovo di Hysaj, manca l’accordo con Giuffredi. Si lavora a giugno per Piatek, Chiesa e Barella. Su quest’ultimo Giuliani ha fissato un prezzo di 55 milioni”.

Napoli-Empoli 5-1, la sintesi

Il Napoli, più determinato che mai a far punti per poi pensare al PSG, subito si rende pericoloso al 2′ con un tiro di Mertens che finisce fuori di un soffio. All’ottavo minuto invece Antonelli aggancia un pallone insidioso ma quando va alla conclusione la manda alta. Nell’azione successiva si sbloccano gli azzurri con il solito Insigne che sfrutta uno spettacolare suggerimento di Koulibaly. Al quarto d’ora d’orologio, per l’Empoli è sempre Antonelli a far tremare i padroni di casa con un gol che però viene annullato per fuorigioco. Il ritmo cala un po’ fino al 38′ quando Insigne serve Mertens che fa partire un gran tiro dalla distanza e piazza il pallone nell’angolino. Finisce il primo tempo sul 2-0.

Al via la ripresa con una gran parata di Provedel su Hysaj. Gli ospiti ritornano in partita grazie a bomber Capito che riceve palla da Krunic e non spreca l’opportunità. AL 64′ però Mertens rimette le cose al proprio posto: gran passaggio di Callejon (a quota 5 assist) e conclusione potente e precisa del belga che cala il tris. All’81’ è Karnezis, per i partenopei, a prodigarsi con un tuffo che salva la porta dal secondo gol empolese. Al 90′ è finalmente gioia anche per Milik che cala il poker, ma non è ancora finita perché Mertens si porta il pallone a casa calando la manità in pieno recupero. Ora l’arbitro Pairetto può fischiare, il Napoli domina e stacca l’Inter che domani sarà impegnata col Genoa.


Continua a leggere