Paris Saint Germain nei guai, problemi con il Fair Play Finanziario: possibile esclusione dalle coppe e cessione dei big

Altro scandalo pubblicato da Football Leaks dopo quello della presunta organizzazione di una presunta Super League. Secondo quanto riportato da Der Spiegel, il Paris Saint Germain avrebbe ottenuto un finanziamento irregolare di un miliardo ed 800 milioni di euro da parte del governo del Qatar, andando ad infrangere le regole del Fair Play Finanziario. Il tutto con il benestare dell’Uefa. Coinvolti l’attuale presidente della FIFA, Gianni Infantino, e Michel Platini, oltre che ovviamente il presidente dei parigini Nasser AlKhelaifi. Per Football Leaks, i primi due sopracitati avrebbero nel 2012 convalidato l’accordo tra PSG e Qatar. Oltre a questo, Infantino consentì al club di mettere a bilancio in forma retroattiva una parte del contratto con il Ministero del Turismo del Qatar nella stagione 2013-2014. Le pene potrebbero essere l’esclusione dalla Champions League con la conseguente cessione di campioni come Mbappé e Neymar.

Football Leaks – Piano segreto per una Super League di top club: spuntano i documenti

Una Superlega europea, ovvero, un campionato riservato alle squadre più ricche e potenti, quelle con i bilanci gonfiati da sponsor e tv pronte a pagare stipendi multimilionari ai loro campioni. Nessuna retrocessione, solo possibilità di inserire man mano pochi club d’elité. Questo sarebbe il progetto studiato dai padroni del calcio continentale con società come Real Madrid, Barcellona, Bayern Monaco e anche la Juventus, per moltiplicare i loro ricavi e mettere fuori gioco i tornei nazionali, destinati a perdere audience e quindi introiti.
Le carte che descrivono nei dettagli il piano elaborato fin dal 2016 con l’attiva partecipazione, tra gli altri, del presidente della Juve, Andrea Agnelli, emergono dalla gigantesca banca dati di Football Leaks con milioni di documenti ottenuti dal settimanale tedesco Der Spiegel e analizzati da L’Espresso insieme a partner internazionali del consorzio giornalistico Eic (European investigative collaborations).

(CLICCA QUI PER LEGGERE L’INCHIESTA AL COMPLETO)