Milan-Genoa, le pagelle della Gazzetta dello Sport: che disastro del nuovo arrivato

| 01/11/2018 08:00

Milan-Genoa, le pagelle della Gazzetta dello Sport: che disastro del nuovo arrivato

Il Milan vince all’ultimo respiro contro il Genoa e aggancia la Lazio al 4o posto in classifica. In gol prima Suso, poi fa tutto Romagnoli: prima autogol e poi gol. Ecco i voti de La Gazzetta dello Sport:

IL MIGLIORE DEL MILAN

Milan Alessio Romagnoli Manchester UnitedAlessio Romagnoli 7 – Il Genoa gli porterà sempre bei ricordi: contro il Grifo la prima rete in A e ora un gol folle ma assolutamente cercato. Sfortunato sul tiro di Kouamé.

IL PEGGIORE DEL MILAN

Tiémoué Bakayoko 5 – Bisogna essere onesti: nel complesso non ha fatto una partita da dimenticare e in mezzo ha dato una mano. Ma quella palla in area è sanguinosa.

IL MIGLIORE DEL GENOA

Christian Kouamé 7 – Il merito non va tanto all’azione che porta al gol, piuttosto casuale, ma a tutto il resto del lavoro: assistenza ai compagni e difesa rossonera in ansia.

IL PEGGIORE DEL GENOA

Luca Mazzitelli 5 – Con Suso è il solito discorso: tutti sanno cosa fa ma poi chi lo ferma? Luca non riesce nemmeno a infastidirlo. Non è un play, ci sono anche altri errori.

GATTUSO

Gattuso 6,5 – Per la prima volta il suo Milan si ritrova in zona Champions. E arrivarci con l’emergenza in infermeria non è male. Mette una pezza tattica ai guai.

JURIC

Juric 5 – La gabbia su Suso salta subito e per il Grifone è volo in salita. Concedere due mezzi tempi al Milan è troppo: le 4 giornate di Milano (ora l’Inter) iniziano male.

ARBITRO

Pasqua 6.5 – Buona la direzione dell’arbitro di Tivoli, anche se non sollecitato su situazioni complicate tranne una caduta di Piatek in area del Milan nel primo tempo in cui lascia giustamente correre: Var mai chiamat in causa.

 


Continua a leggere