Roma-CSKA Mosca, le probabili formazioni: occasione per Kluivert, Santon a sinistra

Stasera, oltre Manchester United-Juventus, ci sarà anche Roma-CSKA Mosca. Nel Gruppo G sono i russi a comanda con 4 punti, mentre seguono Roma e Real Madrid a 3 ed il Viktoria Plzen a chiudere con 1. I giallorossi hanno dunque una succosa occasione di balzare in testa vincendo. Di Francesco, ancora orfano di Kolarov, giocherà con Florenzi a destra e Santos a sinistra. Nei due di centrocampo rivediamo De Rossi al fianco di Nzonzi. Il tridente dietro Dzeko sarà composto da Under e Kluivert dietro Dzeko. CSKA con in 5-3-2, abbastanza difensivo, nel quale Dzagoev agirà come seconda punta alle spalle di Chalov.

La partita sarà visibile alle ore 21 in diretta tv su Sky Sport Arena.

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Santon; De Rossi, Nzonzi; Under, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

All.: Di Francesco.

CSKA MOSCA (5-3-2): Pomazun; Mario Fernandes, Magnusson, Rodrigo Becao, Nababkin, Efremov; Oblyakov, Bijol, Vlasic; Chalov, Dzagoev.

All.: Hancarenka.

Arbitro: Sidiropoulos (Grecia).

Roma-CSKA, la conferenza di Di Francesco

Eusebio Di Francesco, tecnico della Roma, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara di Champions League con il CSKA Mosca. Ecco le sue dichiarazioni:

Sullo spogliatoio: “Le cose dello spogliatoio sono cose nostre. Dico solo che le partite non si preparano in due ore. Contro la SPAL mi è piaciuto l’approccio, poi ci siamo disuniti. Dobbiamo ricostruire alcune cose a livello mentale più che dal punto di vista fisico”.

Sugli alti e bassi: “È la cosa che mi tormenta più di tutte. Vogliamo dare continuità ma poggi ci ritroviamo ad aver affrontato un secondo tempo deludente. Potevamo anche vincere contro la SPAL,lo abbiamo dimostrato, ma non siamo riusciti a riprenderci dopo il gol su rigore”.

Sulle condizioni di De Rossi, Kolarov e Schick: “Penso di poterli recuperare tutti e tre ma vediamo nel pomeriggio. I primi due, se staranno bene, saranno della partita”.

Di nuovo sullo spogliatoio: “Abbiamo la fortuna di poter subito scendere in campo e poter tornare a vincere, senza fare troppe chiacchiere”. 

(Clicca qui per leggere la conferenza completa)