Calciomercato, Barella e l’addio al Cagliari: “A una sola condizione…”

| 20/10/2018 10:30

calciomercato barella cagliari

Barella è l’oggetto del desiderio del calciomercato: il Cagliari vuole tenerlo o guadagnarci il più possibile, lui pone una condizione

Calciomercato Barella | Il Cagliari si coccola il suo talento, almeno fino a quando il presidente Giulini riuscirà a resistere alle avances dei top club di Serie A. Proprio ieri sono arrivati anche i complimenti di uno che il mestiere del centrocampista lo conosce molto bene: Carlo Ancelotti. E con la convocazione in Nazionale il prezzo non può che salire: Se dovessi andare via non sarà mai per soldi, ma solo per ambizione . A me non interessano la Ferrari o il super attico. Mi tolgo i miei sfizi, ma non gioco a calcio per farmi la macchina bella”. Questa la condizione che Nicolò Barella pone per lasciare il Cagliari.

“Mi sento parte di un popolo”, prosegue a Sportweek, “a spingermi non è solo il tifo, ma la passione di una comunità intera. E’ un orgoglio . Più di altri gioisco delle vittorie e soffro nelle sconfitte. Se è vero che tifavo Inter? No. Ho sempre tifato Cagliari , ma in casa mia sono tutti interisti e quindi da bambino ero contento quando l’Inter vinceva” , ammette Barella intervistato da ‘Sport Week’.

Barella nonostante la giovanissima età (21 anni) è già sposato : “Ho sempre avuto il desiderio di farmi una famiglia, forse perchè ho tanti cugini. Federica era la donna giusta”.

Infine Barella spiega le sue caratteristiche tecniche: Il paragone con Nainggolan ci sta ma lui ha più forza fisica.  Io mi sento mezzala . Da trequartista sono libero di muovermi, ma sono meno utile nella riconquista del pallone. Non mi piacciono le etichette . Se prendo molti gialli non vuol dire che sono cattivo. Io voglio vincere e non mi piace togliere la gamba . Non voglio che l’avversario passi”. 


Continua a leggere