Calciomercato Milan, si torna a lavorare all’acquisto di Baselli per gennaio

| 19/10/2018 17:00

Calciomercato Milan, si torna a lavorare all’acquisto di Baselli per gennaio

Il Milan è sempre concentrata sul campo, ma ha anche un occhio puntato al calciomercato. Dopo aver già chiuso per gennaio l’acquisto del promettente Paquetà dal Flamengo per 35 milioni più bonus, Leonardo è pronto a fare il bis. Secondo quanto riferito dai colleghi di Tuttomercatoweb, i rossoneri si sarebbero già concretamente mossi in estate per Baselli del Torino, ma la richiesta di 25 milioni avrebbe frenato tutto. Ora le richieste granata potrebbero essersi abbassate, visto anche il rapporto del giocatore con i tifosi, e pare si possa ragionare anche sulla base di un prestito con riscatto.

Milan, spunta anche il nome di Sangaré: i dettagli

Daniele Baselli non è però l’unico centrocampista nel mirino del Milan, c’è anche Sangarè del Tolosa. Secondo quanto riportato dal Corriere Dello Sport nell’edizione odierna del quotidiano, il francese di origini africane classe 1998 farebbe letteralmente impazzire Gattuso. Sarà per il suo stile di gioco, duro e mai arrendevole, che ricorda proprio l’attuale allenatore del Milan. Il suo valore base è di circa 10 milioni di euro.

Milan, il Flamengo apre inchiesta interna per la cessione di Lucas Paquetà

Il prossimo colpo del Milan, come annunciato dagli stessi rossoneri, sarà il brasiliano Lucas Paquetà. Tuttavia, prima i pericolo del Fair Play Finanziario e ora questa bomba lanciata da Globoesporte.com, cambiano leggermente lo scenario.

Milan Lucas Paquetà Real Madrid

Il presidente del Consiglio Deliberativo, Rodrigo Dunshee, non a caso ha storto il naso sulla cessione che dovrebbe essere al di sotto dei 50 milioni previsti per la clausola rescissoria, e lo ha definito un “affare strano” quello di Paquetà. Il portale sportivo brasiliano riporta le sue parole:

“Il trasferimento di Paquetà ha caratteristiche non standard che attirano l’attenzione. Il mercato si apre a gennaio, ma la trattativa è in corso nel bel mezzo del campionato. Del prezzo totale, il 30% va a una società. E il prezzo è ben al di sotto della clausola. Io, come presidente del Consiglio Deliberativo, non posso far altro che chiarire questa trattativa. Aprirò un’inchiesta per studiare cosa è successo. Penso che sia molto strano, penso che ci siano altri interessi”.


Continua a leggere