Torino, Parigini: “Potevo andare all’Udinese, ma sono felice qui”

Vittorio Parigini, attaccante del Torino, ha parlato a margine della sconfitta contro il Belgio Under 21. Ecco le sue dichiarazioni: “Non sento la fatica e le partite in Nazionale possono essere sfruttate anche per acquistare minutaggio per mettersi in mostra nel club. Vetrina U21? L’obiettivo è quello di far bene, poi al club ci pensiamo dopo. L’interesse dell’Udinese? Ho avuto la possibilità di venire a Udine poi mi sono imposto nel Torino e sono felicissimo di questo dopo tanti anni di prestito. Il pubblico? E’ sempre importante e siamo contenti che siano venuti in tanti. Grazie a loro per tutto”.

Calciomercato Torino, idea Candreva dall’Inter

Antonio Candreva per la corsia di destra. Come riportato da Tuttosport Urbano Cairo e il direttore sportivo Gianluca Petrachi vogliono portare la squadra in Europa a tutti i costi.

Anche per questa ragione i due stanno lavorando per permettere al Toro di fare il tanto atteso salto di qualità. Dell’allenatore al mercato estivo, passando per la classifica. I Granata devono tornare in Europa.

E così il mercato comincia a prendere forma. Dopo l’idea Lazzari dalla Spal ora Petrachi prova a fare le cose in grande. E’ Candreva l’esterno che il Torino chiederà all’Inter nel mercato di gennaio per rinforzare in maniera importante la fascia destra in zona d’attacco. In prestito gratuito con eventuale diritto di riscatto.

I rapporti tra il Torino e l’Inter sono buoni ma resta da convincere il giocatore. Quest’estate l’ex Lazio, infatti, disse di no al Monaco. Scelta azzeccata, visto che i monegaschi stazionano ora al fondo della Ligue1. In nerazzurro Candreva gioca, fa turnover, ma nelle partite che contano (Champions League e sfide scudetto) il titolare è Matteo Politano. Anche per questo motivo l’ex asso della Lazio, per ora, ha perso la Nazionale. Nel Torino invece entrerebbe in un organico vincente con Zaza e Belotti a cui darebbe, da gran crossatore qual è, una quantità industriale di palloni. E a fine stagione, dopo aver parlato con le società, deciderebbe cosa fare. In nerazzurro percepisce un ingaggio di 2,2 milionie per i prossimi sei mesi (da gennaio sino al termine della stagione) i granata dovrebbe riconoscergli poco più di un milione. L’operazione, dunque, è alla portata di tutti.

Quest’estate tra Torino e Inter ci sono stati numerosi contatti ma non si è arrivato a nulla. A Spalletti intrigavano alcuni giocatori granata che Cairo non ha ceduto: Baselli ma, soprattutto, Nkoulou, il difensore centrale che numerosi club (anche stranieri) hanno provato a prendere. Poi c’è la pazza idea Belotti.