Inter, Asamoah: “Sembra sia qui da anni. Derby? Do sempre il massimo”

Kwadwo Asamoah, jolly dell’Inter, ha parlato ai microfoni di Inter Tv. Ecco le sue dichiarazioni:

Su ciò che rappresenta il calcio: “Tutto: non posso vivere senza. Sin da piccolo praticavo questo sport, dopo scuola giocavo sempre con i miei amici. Se sono a casa, guardo qualsiasi squadra passi in tv”.

Sull’Italia: “Qui mi trovo molto bene, è troppo difficile andare via da questo Paese”.

Su ciò che ha imparato all’Inter: “Tante cose. Tra nuovi compagni e nuovo staff, non era facile per me. Ma con il gruppo mi sono trovato subito bene: sembra che io stia qui da anni”.

Sui compagni con cui ha più legato: “Avevo già giocato con Handanovic e Padelli, sono contento di averli. Sono tutti simpatici e brave persone”.

Sull’Africa: “Non mi è mai successo nulla di grave: c’è brava gente, mi trovo bene. Sono tutti tranquilli”.

Sul giocatore africano preferito: “Michael Essien, è stato uno dei migliori giocatori ghanesi della storia. Ha fatto bene in Europa, è un centrocampista che ho seguito tanto quando ero piccolo. Poi c’è Samuel Eto’o, un attaccante che ha vinto tanti trofei e segnato molti gol: mi piace tantissimo. Aggiungo anche Didier Drogba, che ha siglato molte reti importanti per il suo club, e Mohammed Salah: è cresciuto tanto, sono contento per lui. Mi piace tanto a livello umano. Ammiro molto anche Sadio Mané: sta giocando con personalità”.

Su Torino: “Una bella città, non c’è tanto da fare però si vive bene. A Milano, invece, si trova qualsiasi cosa”.

Sul ricordo di Udine: “Il freddo. La città è piccola, molto bella e facile da vivere. Ma si trova vicino alle montagne e fa molto freddo”.

Sul derby: “Cerco sempre di dare il massimo. Per me fare bene è molto importante: l’atteggiamento dev’essere sempre lo stesso”.

Su Inter-Tottenham: “Mamma mia, che gol di Icardi… Che partita, che spettacolo”.