Piccini, l’agente: “Nessuno rammarico con la Fiorentina. Convocazione? Felici, ma ce l’aspettavamo prima”

| 08/10/2018 20:40

Piccini, l’agente: “Nessuno rammarico con la Fiorentina. Convocazione? Felici, ma ce l’aspettavamo prima”

Dario Ristori, agente di Cristiano Piccini, fresco di convocazione con l’Italia dopo l’infortunio di D’Ambrosio, ha parlato ai microfoni di Firenzeviola. Ecco le sue dichiarazioni: “Siamo molto felici. La convocazione di Cristiano è frutto della sua caparbietà e del suo lavoro. La Nazionale è sempre stato un suo obiettivo, anche ha dovuto costruirsi la sua carriera fuori dall’Italia e lontano da Firenze”.

Se c’è rancore nei confronti della Fiorentina: “No, non c’è rivalsa né rammarico per come sono andate le cose. La Fiorentina anni fa non ha puntato su di lui e Cristiano ha accettato le decisioni perciò non c’è spirito di rivalsa in questo ritorno. Lui ama Firenze, ha un anello con il giglio perché è molto legato alla città e alla squadra, tutto qua. Per lui la Fiorentina resta importante e riuscire a costruire la carriera calcistica e a conquistare la nazionale dall’estero è solo una soddisfazione in più”.

Nazionale, una chiamata tardiva

Su come ha appreso la notizia: “L’ha appresa mentre era a Valencia, perché la squadra era impegnata anche ieri sera ed ha pareggiato per 1-1. Siamo tutti molto contenti della chiamata anche se dispiace che questa opportunità non sia stata data prima, neanche per uno stage quando Cristiano giocava la Champions League con lo Sporting. Ma il lavoro evidentemente stavolta ha pagato”.


Continua a leggere