SPAL, Semplici: “Non meritavamo di perdere, già il pari stava stretto. Rigore sbagliato? Capita”

Leonardo Semplici, allenatore della SPAL, ha parlato al termine della sconfitta con l’Inter ai microfoni di Sky Sport. Ecco le sue dichiarazioni: “Giocare come abbiamo fatto stasera senza portare punti è un dispiacere, devo però fare i complimenti ai ragazzi perché hanno fatto una prova straordinaria”.

Se è mancato qualcosa: “Abbiamo sbagliato nell’occasione di Icardi facendo un movimento che non dovevamo fare. Ma dopo il pari avevamo l’inerzia del match, siamo stati pericolosi. Però di là c’era un grande giocatore come Icardi che ha fatto la differenza. Ma penso che questa sia stata la nostra migliore prestazione, non meritavamo di perdere”.

Inter infortunio Lautaro Martinez

Se Lautaro Martinez ha influenzato le difesa: “No, eravamo in superiorità o parità numerica; abbiamo sbagliato movimento, Felipe era sull’altro attaccante. Però secondo me la Spal ha fatto una performance sopra le righe, controbattendo sotto ogni punto di vista ad una squadra come l’Inter. C’è delusione, già il pari ci stava stretto. Uscire sconfitti dispiace”.

Sul rigore di Antenucci: “Può capitare, capita anche ai migliori. Ma sbagliare un rigore dopo essere andati sotto, fare la partita che volevamo con questa interpretazione di farsi valere vuol dire avere carattere. Bisogna pensare positivo, l’obiettivo è la salvezza; ora dobbiamo limare qualche errore e cominciare a portare qualche punto per quest’obiettivo”.

Su Lazzari: “Ha bisogno di campo, può fare anche il quarto e lo diventerà. Con me è migliorato molto nella fase difensiva, di sicuro ha bisogno di un interno che gli lasci campo perché ha qualità in sovrapposizione e in uno-contro-uno. Poi deve fare meglio in non possesso”.