juventus del piero ronaldo

Alessandro Del Piero ha parlato a Sky a pochi minuti dal fischio d’inizio di Udinese-Juventus

Juventus Ronaldo Del Piero | L’ex capitano bianconero, ormai ospite fisso nel salotto di Sky, ha commentato la situazione che stanno vivendo la Vecchia Signora ed il fenomeno portoghese, che dal canto suo non sta vivendo un semplice momento della sua vita privata, accusato di violenza sessuale. Allegri ovviamente l’ha schierato dal primo minuto nella sfida contro l’Udinese (qui le formazioni ufficiali), nella speranza che tali accuse non l’abbiano distratto.

Ecco quanto raccolto dalla redazione dei calciomercato24.com delle parole di Alex Del Piero: La Juve non ha già vinto la Scudetto, ma è già abbastanza avanti. L’arrivo di Cristiano Ronaldo ha fatto drizzare le antenne a tutti nella Juventus. Il suo apporto è importante nella squadra anche perché tutti poi danno il massimo. In Europa non ci sono tante squadre che hanno un distacco già così importante dalle seconde. C’è il PSG in Francia, c’è il PSV in Olanda e con tutto il rispetto per questi campionati, ma in Italia è un altro discorso.  In una formazione già vincente di suo, avere anche una rosa lunga è tanta roba. Il campionato italiano può essere poco allenante ma può permetterti di prepararti al top, selezionare obiettivi e partite, con una rosa lunga e con un campionato che te lo permette, è sempre tanta roba. Ai miei tempi era molto impegnativo, arrivavi a fine anno con un grande carico soprattutto nervoso”.

Un commento anche sull’addio di Marotta: “Rientra nel percorso di rinnovamento annuale della Juventus. Ciclicamente, la società, chi comanda, vale a dire Agnelli, rinnova degli elementi della società”.