Juventus, i convocati per la gara contro l’Udinese

Juventus, i convocati di Allegri. Il tecnico della Juve Massimiliano Allegri ha diramato la lista dei convocati per la gara di domani alle 18:00 contro l’Udinese. Torna disponibile Mattia De Sciglio. Ancora assente, invece, Sami Khedira che è ai box dopo la “ricaduta” sul campo del Frosinone.

Portieri: Szczesny, Perin, Pinsoglio.
Difensori: De Sciglio, Chiellini, Benatia, Alex Sandro, Barzagli, Bonucci, Cancelo.
Centrocampisti: Pjanic, Matuidi, Emre Can, Bentancur.
Attaccanti: Ronaldo, Dybala, Cuadrado, Mandzukic, Kean, Bernardeschi.

Ultime Juventus, parla Szczesny

Tra i pali contro l’Udinese potrebbe scendere in campo Perin tra i pali. Intanto il suo collega Wojciech Szczesny,  ha ripercorso la sua carriera nel corso di un’intervista concessa ai microfoni della BBC:

“Premier? Mi sarebbe piaciuto restare all’Arsenal per tutta la mia carriera, è un club che amo e di cui sono ancora tifoso. Ho dato tutto per giocare lì. Mi dispiace di non aver fatto di più con la maglia dei Gunners: ho vinto 2 Fa Cup e un Community Shield, ma mi sarebbe piaciuto vincere almeno una Premier League. Qualche volta però bisogna pensare con la testa e non solo con il cuore.

Siagaretta nella doccia? Sono un ragazzo normale, ero solito fumare e sono stato multato dal tecnico. Ho grande rispetto per lui, ma visto che quell’episodio è successo quando ho perso il posto da titolare, è stato sovradimensionato. Ho iniziato a giocare in Premier quando avevo 20 anni, non ero pronto mentalmente. Poi si cresce.

Buffon? Il mio primo pensiero è che a volte bisogna fare un passo indietro prima di farne due avanti. Quando ho analizzato la situazione, alla fine non si è trattato di un passo indietro perché sapevo che avrei giocato. Ho giocato 21 gare, il che non è male per un secondo portiere. Ho avuto anche l’opportunità di imparare da uno dei migliori della storia e ho avuto un anno per prepararmi a rimpiazzarlo. È stata la miglior opportunità di carriera che potevo avere. Sono felice del modo in cui le cose sono andate, tutti noi abbiamo un momento difficile nelle nostre carriere, è in quel momento che impari a reagire. Dove sono adesso non è arrivato all’improvviso, me lo sono guadagnato”.

Intanto questa mattina ha parlato anche un grande doppio ex.