Capello ha allenato Ronaldo per molti anni a Madrid: pochi lo conoscono come lui, che a Sky ne svela alcuni segreti

Capello Ronaldo | Mentre l’Inter si appresta ad affrontare il PSV Eindhoven in Champions League, nel salotto di Sky si discorre di uno dei doppi ex della sfida: Luis Nazario Da Lima, detto Ronaldo. Ci sono Fabio Capello, Andrea Pirlo, Billy Costacurta, tutti con un ricordo su di lui. Comincia quest’ultimo, tra il serio ed il faceto: “A volte lo sogno ancora la notte, ci ha dato anni di spettacolo”.

Prende poi la parola Don Fabio: “A Madrid era 12 kili in più. Ed io maledicevo il destino che mi aveva dato il capocannoniere del Mondiale in sovrappeso, gli dicevo che una differenza tra quando pesava 84 kg e 96 doveva esserci. Avevo 2 giocatori come lui e Van Nistelrooy, entrambi scuola PSV. Mi dicevo che sarebbe stata una pacchia. Perdemmo le prime 3 partite, decisi di togliere il Fenomeno e cominciammo a vincere. Alcuni arabi mi chiesero consigli su di lui, li avvisai di non comprarli”. Quello che sembra un giudizio impietoso, viene cambiato nel finale dallo stesso Capello: “Ma non ho dubbi che sia il giocatore più forte che abbia mai avuto”. 

Gli fa eco Pirlo: “Sono stato all’Inter quando c’era lui, era incredibile, faceva delle cose mai viste. Anche secondo me è il più grande di tutti”.