Napoli, alla viglia del match contro il Liverpool a parlare alla stampa sono Ancelotti e Insigne

Napoli Liverpool Conferenza Stampa Ancelotti Insigne | Alle ore 15 in conferenza stampa per presentare il match che domani il Napoli affronterà al San Paolo, dove sfiderà in Champions League il Liverpool, sono intervenuti Carlo Ancelotti e Lorenzo Insigne.

Napoli Liverpool Conferenza Stampa Ancelotti Insigne

Napoli, Lorenzo Insigne in conferenza stampa

“Sono tranquillo come il resto della squadra. Sarà una partita difficile, ma sarà anche una sfida affascinante e cercheremo di fare risultato”.

“Mi trovo benissimo nel nuovo ruolo, abbiamo parlato con il mister e ho subito accettato: mi è sempre piaciuto giocare vicino alla porta e si è visto. Merito anche del mister che ha avuto questa intuizione. Io cercherò sempre di dare il massimo e mettermi a disposizione della squadra”.

“I giudizi? Credo che le critiche fanno parte del nostro mestiere. Penso a lavorare bene, a migliorare, siamo umani, ci sta sbagliare una partita. Non mi interessano le critiche: sono consapevole che sabato non ho fatto una delle migliori prestazioni, ma sono sereno. Accetto le critiche e vado avanti”.

“Quando sarà una Stella? Non so cosa manca. Cinque anni fa ho fatto l’esordio in Champions con un grande gol proprio contro Klopp. Spero di ripetermi domani. Non so cosa manca, ma lavoro ogni giorno per cercare di migliorare”.

“Meglio con Milik o con Mertens? Non cambia il mio modo di giocare. Ancelotti ci chiede sempre di scambiarci le posizioni. Mi trovo bene con tutti e per me non cambia nulla e credo sia lo stesso per i miei compagni”.

“Cosa temo del Liverpool? Loro hanno tanti giocatori forti in avanti, quello determinante è Firmino. Spero che, con i miei compagni, domani farò una bella partita e conquistare i tre punti fondamentali per questo girone complicato. Dobbiamo giocare con equilibrio e non dobbiamo giocare senza equilibrio. Della gara contronla Juventus dobbiamo valutare tutto: le difficoltà palesate in alcune situazioni e la capacità di proporci mostrata anche contro una squadra come i bianconeri”.