Juventus, Agnelli: “Area sport a Paratici, per gli acquisti ci sarà Marco Re. Sono pronti”

News Juventus Agnelli | Andrea Agnelli, presidente della Juventus, ha parlato in Lega Calcio a Milano. Ecco le sue dichiarazioni: “Com’è chiaro a tutti, c’è un CdA che ha la gestione della società con un sistema di deleghe. Verranno assegnate quando il nuovo consiglio si costituirà, il prossimo 25 ottobre. Le deleghe faranno funzionare il modello di gestione della Juventus: al centro c’è lo sport, poi i ricavi e infine i servizi. Non ci sarà nessun tipo di cambiamento, funzionerà come fatto fino a oggi. Cambierà la leadership all’interno di Juventus, oggi abbiamo mandato la prima disposizione: Giorgio Ricci avrà la responsabilità dei ricavi, l’area sport sarà compito di Paratici, per gli acquisti invece Marco Re. Hanno tutti 45 anni di media, è gente pronta e preparata anche grazie allo straordinario lavoro di Marotta e Mazzia”.

“Hanno fatto crescere giovani dirigenti che ora avranno di fronte sfide molto ambiziose. Dobbiamo essere in grado di competere con le squadre davanti a noi, soprattutto con lo spettro dei ricavi. Abbiamo sei anni molto definiti di fronte a noi, la centralità passa per il campo, che è determinante. Ma sono altrettanto importanti quelle economiche. Le date? Il sistema di deleghe lo decide il CdA, il 25 ottobre”.

Juventus Beppe Marotta
Calciomercato Inter, Suning spinge per l’arrivo di Marotta

Marotta, tutto d’un colpo, è diventato il desiderio principalmente di mezza Europa. Dopo le parole d’addio alla Juventus, si sono susseguite nel giro di due giorni innumerevoli voci sulla sua prossima destinazione. Il dirigente non ha escluso nulla, tranne la presidenza della Figc. Lo vuole la Roma, nella quale prenderebbe il posto di Gandini. All’estero c’è il Manchester United. A spingere più di tutti in queste ore sarebbe, secondo quanto riferito da TuttomercatowebSuning. La proprietà dell’Inter potrebbe far fuori uno tra AntonelloGardini e Ausilio. I  tempi sono lunghi e la possibile fumata bianca potrebbe esserci la prossima Primavera.