Frosinone, Longo parla della sconfitta con il GenoaI convocati di Longo

Frosinone Longo Genoa/ Longo, allenatore del Frosinone, è intervenuto in occasione della conferenza stampa post partita. Queste le dichiarazioni del tecnico ciociaro.

Mister le esclusioni di Perica e Campbell sono una bocciatura nei confronti del calciomercato estivo? “Si pensava potessero dare un aiuto in più. Campbell deve ritrovare la condizione migliore, anche perchè ad ora non regge questi ritmi. Perica? Si è impegnato tanto, ma purtroppo in massima serie servono anche altre caratteristiche. Vloet? E’ un calciatore che ha qualità. Viene dall’Olanda, dove naturalmente il lavoro è diverso. Ad ora lo vedo come sottopunta, anche perchè per fare la mezzala in Italia serve anche tanto la fase difensiva. Esonero? Non sono nella testa dei dirigenti. Posso dirvi che ho voglia di lottare e lavorare sempre di più. Voglio che questa situazione migliori; la classifica sta iniziando a preoccupare. Ripartiamo dal nostro orgoglio. Non vogliamo accettare questa condizione; noi di certo non molliamo. E io non mollo.

Guai a chi non ci crede più. Ciofani? E’ un ragazzo di fondamentale importanza; ha fatto quattro sponde e abbiamo creato quattro occasioni da rete. E’ un calciatore vitale per questa squadra. Ho visto un Frosinone che ha lottato e ha risposto presente. Oggi abbiamo fatto davvero una buona gara, in alcuni frangenti anche meglio del Genoa. La differenza l’ha fatta un calciatore come Piatek, che ha tramutato in rete i due palloni toccati. Il Genoa è stato cinico, cattivo e spietato. Noi no. E’ questa la differenza”.