Inter, Vecino. “Ce la possiamo giocare, ci manca continuità. Io sono vicino al 100%”

| 17/09/2018 15:00

Notizie Inter, Vecino. “Ce la possiamo giocare, ci manca continuità”

Notizie Inter Vecino | Matias Vecino, centrocampista dell’Inter, ha parlato in conferenza stampa in vista della gara di Champions League contro il Tottenham. Ecco le sue dichiarazioni: “Ogni partita è diversa, se sabato segnavamo era un’altra storia. Abbiamo creato più occasioni rispetto alla gara col Bologna, poi dopo il gol preso è subentrata l’ansia e abbiamo lasciato troppi spazi. Questa cosa va migliorata”.

Su ciò che deve cambiare: “Secondo me non è una questione di approccio, perché la squadra ha fatto bene specie nel primo tempo contro il Torino dove abbiamo iniziato bene. Poi ci sono momenti dove non sappiamo soffrire come squadra, dobbiamo lottare tutti e 11 per 90 minuti. In Europa affrontiamo grandi squadre, se noi siamo compatti possiamo andare oltre le nostre possibilità”.

Se domani sarà decisiva: “No, ma sarà molto importante per il momento che stiamo vivendo. Potrebbe dare molta fiducia nella ricerca di continuità di rendimento e risultati, oltre che per la Champions dove fare punti è importantissimo”.

Sul calciatore più pericoloso del Tottenham: “Secondo me Eriksen, un giocatore che sa fare girare bene la palla. Può essere determinante”.

Sul gol della Lazio: “E’ stato un momento molto emozionante specie perché eravamo sotto. Nel calcio però conta solo il presente, guardo avanti ricordando le cose buone e negative ma cercando nuove opportunità. Domani può essere una grande opportunità come la gara di Roma”.

Sulla sua condizione: “Sto arrivando alla condizione migliore, devo trovare continuità nei minuti”.

Sulla mancanza di esperienza in Champions: “Credo che deve essere un vantaggio, abbiamo un mix di giovani ed esperti. Anche chi non ha fatto la Champions ha fatto altre competizioni. Dipenderà da noi e dalla nostra voglia di fare risultato”.

Sul sorteggio: “Nel mio caso, chi gioca la Champions vuole serate così. Noi siamo una squadra importante, ce la possiamo giocare; dipenderà da noi e da ciò che faremo il campo. Possiamo fare una buona competizione”.

Sulla gara dopo il Torino: “Insieme al mister la stiamo cercando; ci manca continuità nei 90 minuti ed essere cattivi negli ultimi metri, abbiamo creato tante occasioni senza trovare gol. E sappiamo quanto questo in Italia cambia le partite. Dobbiamo mantenere la stessa intensità per novanta minuti”.

PER SEGUIRCI ANCHE SU GOOGLE NEWS, CLICCA QUI. 


Continua a leggere