Ultime Sivasspor, Robinho: “Via dal Real Madrid per colpa di Capello”

Ultime Sivasspor Robinho | Robinho, ex Milan e Real Madrid tra le altre ma oggi al Sivasspor, ha svelato un retroscena ai microfoni della rivista FourFourTwo. Ecco le sue dichiarazioni: “Al Real ho avuto la possibilità di giocare con tutti gli allenatori. Quando arrivò Capello, forse per la mia età, mi mise in panchina. Lui era l’allenatore e le decisioni erano sue, ma io non ero felice del mio ruolo di sostituto da secondo tempo. Il mio obiettivo era andare al Chelsea, avevo parlato con Scolari, ma il Real non prese bene il fatto che i Blues avevano iniziato a vendere le magliette col mio nome prima della chiusura dell’operazione. E l’orgoglio dei Blancos fece sì che io passassi al City”.

milan robinho
Robinho, niente più carcere?

Robinho lo scorso 23 novembre è stato condannato a nove anni di carcere per violenza sessuale. Assieme a un amico, nel 2013 avrebbe violentato in un locale milanese una ragazza albanese, la quale all’epoca aveva 22 anni. L’episodio oggetto della sentenza è avvenuto nel guardaroba del «Sio Café», un locale milanese in cui la ragazza stava festeggiando il compleanno.

In quel momento, Robinho era un calciatore del Milan. Sarebbe stato lui il primo a violentarla, ma nel caso sono coinvolti altri quattro uomini brasiliani, per cui il procedimento è sospeso in quanto irreperibili. Il Tribunale ha riconosciuto alla ragazza vittima della violenza un risarcimento di 60mila euro, mentre Robinho sta continuando a fare il calciatore in Turchia, con il Sivasspor.

PER SEGUIRCI ANCHE SU GOOGLE NEWS, CLICCA QUI.