Manchester United, Mourinho ammette: “Non sono fiducioso”Manchester United Mourinho

Un calciomercato sotto le aspettative quello del Manchester United.
Malcontento nelle zone dell’Old Trafford perché i volti nuovi non hanno di fatto acceso la passione dei tifosi dei Red Devils.
A rendersi portavoce di questo malessere ci ha pensato ancora una volta la guida tecnica, José Mourinho.
L’allenatore portoghese già nelle prime uscite stagionali aveva lanciato diversi messaggi alla dirigenza britannica, soprattutto dopo la roboante sconfitta contro il Liverpool per 4-1 all’International Champions Cup.
Preoccupazioni che sono aumentate a dismisura dopo la chiusura del calciomercato in Premier League: non c’è più possibilità di migliorare la rosa, solo di snellire l’organico già a disposizione.

Manchester United, Mourinho non ci sta

Ho chiesto cinque giocatori e non ne è arrivato nemmeno uno.
Il mercato si chiude oggi, non sono fiducioso. Adesso è ora di smettere di pensare al mercato, anche perchè si è chiuso. Ragione per la quale dovrò concentrarmi in vista di queste prime partite solamente sui giocatori che ho a disposizione. Andremo avanti con ciò che abbiamo a disposizione fino a quando non ci saranno i rientri dei giocatori infortunati“.

Manchester United, Pogba resta?

Preoccupazioni che aumentano sempre di più per il tecnico portoghese alla vigilia del debutto in Premier League.
Diversi i giocatori infortunati, tra questi spicca Valencia, che avrebbe bloccato momentaneamente la cessione di Darmian.
Ma i guai non terminano qui: a tenere banco c’è la situazione di Paul Pogba.
Il Barcellona è in forte pressing per portarlo in Liga, ma la volontà del ragazzo dovrebbe prevalere.
Il centrocampista francese infatti non vuole lasciare i Red Devils, a differenza del suo procuratore Mino Raiola che vorrebbe portarlo a tutti i costi al Camp Nou