Europa League, poker Atalanta: 4-1 contro l’Hapoel

Una gara non semplice, come se la aspettava esattamente Giampiero Gasperini.
Il tecnico degli orobici aveva allertato tutti i suoi ragazzi, cercando di tenere tutto l’ambiente bergamasco sull’attenti.
Chissà cosa avrà pensato quando l’Hapoel ha messo la freccia per effettuare il sorpasso nei confronti dei suoi ragazzi.
Nel preliminare di Europa League ad Haifa, sono proprio i padroni di casa ad andare in vantaggio.
Sono bastati appena 7 minuti per trafiggere la difesa lombarda: per gli israeliani realizza Buzaglo che di testa deposita nel sacco.
Poi avviene la rimonta che proietta l’Atalanta al prossimo passaggio, salvo clamorosi colpi di scena.

Hapoel-Atalanta 1-4, a segno Zapata e Pasalic

In poco più di due minuti la squadra di Giampiero Gasperini effettua la rimonta.
A segnare il gol del pareggio ci pensa il gigante Hateboer, l’esterno alto batte l’estremo difensore dell’Hapoel con un mancino chirurgico.
Dopo appena 120 secondi arriva il gol del 1-2: ci pensa l’ex Napoli, il colombiano Duvan Zapata alla sua prima da titolare. Prima di ritornare negli spogliatoi prima lo svizzero Freuler, poi l’argentino Gomez colpiscono due legni.
Nella ripresa intorno all’ora di gioco c’è la prima gioia con la maglia della Dea per il nuovo acquisto Pasalic.
Il centrocampista croato ritorna in Serie A dopo l’avventura col Milan, e sigilla subito la sua prima presenza con la maglia bergamasca.
Il poker porta la firma del giovane talento Barrow.
Adesso la strada per l’Atalanta è in netta discesa per il passaggio al prossimo turno di Europa League.
Dopo il sonoro 8-0 contro il Sarajevo, il club bergamasco si impone nuovamente in trasferta e lo fa con altri quattro gol che dimostrano tutta la voglia di un gruppo di essere protagonisti non solo in Serie A, ma soprattutto in campo internazionale.