Sassuolo, Carnevali: “Vogliamo 30 milioni per Berardi, c’è la Roma. Milan interessato al prestito”

| 16/07/2018 10:20

Sassuolo, Carnevali: “Vogliamo 30 milioni per Berardi, Milan interessato al prestito”

Sassuolo Carnevali Berardi | Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, ha parlato ai microfoni del Corriere dello Sport della situazione di mercato intorno a Domenico Berardi. Ecco le sue dichiarazioni:

Su Berardi: “Non c’è nessuna situazione in piedi. Probabilmente la Roma ha parlato con i procuratori del giocatore, ma noi non abbiamo mai ricevuto nulla. Abbiamo parlato un po’ di tempo fa con loro e con i procuratori, ai quali abbiamo rappresentato la nostra posizione. Non abbiamo tanta intenzione di privarci di Berardi, perché abbiamo già venduto Politano. Se dovesse esserci una richiesta la valutiamo, ma se per Politano abbiamo incassato ventotto milioni, Berardi non vale di meno, siamo sui trenta. Chi ha quei soldi da spendere si faccia avanti. Oggi a noi le contropartite tecniche interessano meno. Abbiamo fatto altri investimenti sui giovani, sono cambiate un po’ le cose. Abbiamo preso Odgaard dall’Inter, oggi definiamo Magnani con la Juve. Non abbiamo necessità di contropartite tecniche, altri giocatori giovani non ci interessano. Comunque siamo disposti ad ascoltare qualsiasi proposta”.

Se stanno pensando a Gabbiadini: “Non lo abbiamo mai contattato. Non ha le caratteristiche di Berardi e quindi dovremo pensare a un giocatore diverso”.

Se l’agente spinge per la cessione: “Ogni anno bene o male è così. Gli agenti fanno gli interessi dei giocatori. Se Berardi vuole andare proveremo ad accontentarlo, ma devono esserci le condizioni”.

Ultime di calciomercato, al Milan in prestito?

Su Milan e Fiorentina: “Non abbiamo avuto richieste ufficiali da alcun club. Con il Milan c’era un discorso di interesse nostro per Locatelli, il Milan poteva essere interessato a uno scambio di prestiti, ma noi no. Ora però la situazione è in alto mare”.

Sui rapporti con la Roma: “Abbiamo un ottimo rapporto. Se ci fosse un interesse concreto siamo pronti a parlarne. Non giova a nessuno tirarla per le lunghe, siamo già a metà luglio. Con tutto il rispetto per il giocatore e per la società, se c’è l’intenzione di formulare una richiesta deve arrivare in questi giorni, veloce nei tempi, concreta e interessante dal punto di vista economico. Anche perché come ho detto non abbiamo nessuna necessità di cedere Berardi. Anzi, ci farebbe piacere che Domenico potesse essere la bandiera del Sassuolo, secondo la volontà del dottor Squinzi. Speriamo che rimanga con noi, vedremo”.


Continua a leggere