Caos Milan: Yonghong Li non ha presentato ad Elliott i 32 milioni dell’aumento di capitale, ora o arriva il fondo o ci sarà una nuova cessione

Caos Milan, Yonghong Li non rimborsa Elliott

Milan Yonghong Li | Situazione sempre più incerta per il futuro del Milan. Il presidente Yonghong Li, infatti, secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, non ha versato venerdì i 32 milioni di euro prestati da Elliott per l’aumento di capitale.

Milan, le possibilità

Ora le possibilità sono due: o il fondo americano rilevare il club rossonero dalle sue mani, oppure si procederà a una nuova cessione societaria, per quella che appare come una delle pagine più nere della sua storia. Il tutto mentre Mirabelli, per forza di cose, spegne il fuoco sul mercato rossonero.

Di fatto gli accordi stipulati a suo tempo con Li sono stati violati, per cui Paul Singer, il titolare del fondo, ha già avviato la procedura per prendere in mano la proprietà del Milan, procedura definita in termini tecnici ‘escussione del pegno‘.

Milan Yonghong Li

Quest’ultima dovrebbe entrare nel vivo nella giornata di lunedì. Il primo passo sarebbe la convocazione dell’assemblea per la presa d’atto dell’avvenuto passaggio di consegne. Da quel momento in poi, Elliott si sostituirebbe in tutto e per tutto all’attuale azionista di maggioranza, anche nei diritti di voto, garantendo la continuità gestionale, inclusi gli aumenti di capitale eventualmente deliberati dal Cda (i cui membri potrebbero anche essere revocati entro 7 giorni).