Mondiali, la delusione e la rabbia: i ruggiti di Ramos e Cavani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:20

C’è che chi ha vinto al Mondiale e chi invece torna a casa: nelle parole di Cavani e Sergio Ramos c’è in ogni caso lo spirito dello sport più bello del mondo

Cavani Ramos Mondiale | “È un momento difficile da superare, molto doloroso perché il Mondiale è il sogno di tutti”: così il capitano delle Furie Rosse Sergio Ramos ha commentato l’eliminazione dei suoi ad opera della Russia. Proseguendo poi: “Ci sono però molti modi di perdere e noi dobbiamo essere orgogliosi di essere spagnoli. Abbiamo fatto il massimo dominando e creando occasioni, abbiamo dato l’anima, è molto doloroso perché il Mondiale è il sogno di tutti. Speriamo che non sarà la fine di una generazione, c’è una squadra per continuare a sognare, spero di poter tornare nei grandi tornei e che la gente lo faccia con l’orgoglio di rappresentare questi colori”, conclude Ramos.

Per una furia che torna a casa, ce n’è un’altra che vuole fare di tutto per continuare ad esserci. Stiamo parlando del Matador Cavani, uscito zoppicando dalla sfida contro il Portogallo accompagnato da Cristiano Ronaldo, che oggi ha dichiarato: “Sono veramente contento di aver fatto felice il nostro popolo. Spero e conto di esserci alla prossima gara, faró di tutto, poi al momento di più non so. Mi chiedete del gol e io sono felicissimo ma l’emozione che mi ha dato vedere i nostri tifosi felici è unica”. L’attaccante sarà sottoposto domani a degli esami strumentali dopo aver osservato un giorno intero di riposo: sarà allora che il paese potrà capire se ci sarà per sfida con la Francia