L’Australia si affida al suo capitano per l’ultima speranza

Russia 2018 Jedinak Australia

Russia 2018 Jedinak Australia | Oggi, alle 16, in programma per il Gruppo C ci sono due partite: Francia-Danimarca e Australia-Perù. La nazionale del continente oceanico è distante 3 punti dai danesi, dovrà quindi far fronte ad una serie di combinazioni per qualificarsi. Cioè vincere, sperare che la Francia faccia lo stesso ed avere una migliore differenza reti rispetto ad Eriksen e co.

Stavolta il capitano Mile Jedinak, uno dei più esperti e famosi della sua nazionale, dovrà dare qualcosa in più rispetto ai gol di rigore segnati nelle due gare precedenti. Sarà il faro incastonato nel centrocampo a tre con Tom Rogic e Aaron Mooy. Non dovrà essere la rete il suo primo pensiero, piuttosto la costruzione del gioco ed il recupero dei palloni nella zona nevralgica del campo. Un compito non da poco per il calciatore dell’Aston Villa.

I tifosi dal canto loro non potranno fare altro che incitare l’Australia, al 5° Mondiale della propria storia, che solo nel 2006 è arrivata agli ottavi, venendo poi eliminata dall’Italia da un rigore di Totti.

Australia-Perù, le probabili formazioni:

AUSTRALIA (4-3-3): Ryan; Risdon, Sainsbury, Milligan, Behich; Jedinak, Rogic, Mooy; Leckie, Juric, Kruse.

PERU’ (4-2-3-1): Gallese; Advíncula, Ramos, Rodriguez, Trauco; Aquino, Yotun; Carrillo, Cueva, Flores; Guerrero.