Roma, visite mediche terminate per Javier Pastore

E’ iniziata presto la giornata di Javier Pastore, ormai ad un passo dall’essere un nuovo calciatore della Roma. L’argentino qualche ora fa si è recato a Villa Stuart per svolgere le visite mediche di rito e tutti gli accertamenti del caso. Qualche minuto fa i controlli sono terminati e per il calciatore ex Palermo e ormai Paris Saint Germain è stato il momento di spostarsi, direzione Trigoria. Probabile che a breve sarà anche annunciato dai canali ufficiali giallorosso con il solito comunicato che renderà dunque ufficiale l’arrivo del Flaco. Ufficialità invece arrivata sia per l’acquisto di Zaniolo e Santon e sia per la cessione a titolo definitivo di Radja Nainggolan.

Le foto della giornata

Adesso è ufficiale: Javier Pastore è un nuovo calciatore della Roma: il comunicato

Il Club rende noto di aver acquistato a titolo definitivo i diritti alle prestazioni sportive del calciatore classe 1989 dal Paris Saint-Germain, a fronte di un corrispettivo fisso di 24,7 milioni di euro. Con il giocatore è stato sottoscritto un contratto di cinque anni, fino al 30 giugno 2023. Javier Pastore vestirà la maglia numero 27. Il talentuoso centrocampista offensivo arriva dal PSG, dove ha giocato per 7 stagioni, collezionando oltre 250 presenze e 45 reti. Con il club francese ha vinto per 5 volte la Ligue 1, oltre ad aver alzato al cielo altri 14 titoli tra Supercoppa, Coppa di Lega e Coppa di Francia. In carriera vanta anche 29 presenze e 2 reti con la nazionale argentina. Javier vanta già un passato in Serie A, avendo disputato due stagioni nel campionato italiano dal 2009 al 2011 con il Palermo: nel 2010 gli fu assegnato l’Oscar del calcio AIC quale migliore giovane dell’anno, essendosi distinto come uno dei protagonisti del sorprendente quinto posto del Palermo nel 2009-10 che garantì al club rosanero anche la qualificazione in Europa League. Nato a Cordoba in Argentina ma con passaporto italiano, Pastore ha mosso i suoi primi passi nel calcio in patria nel Talleres, per poi affermarsi nell’Huracan prima del suo approdo in Europa.