Russia 2018, Germania-Svezia 2-1: Kroos al 95′ fa esplodere la gioia tedesca

| 23/06/2018 21:57

La Germania, vincitrice degli ultimi Mondiali, trova i primi 3 punti contro la Svezia grazie al gol allo scadere di Toni Kroos.

Mondiali Germania Svezia risultato | Ripartire subito, ulteriori passi falsi potrebbero infatti costare carissimo alla Germania. Dopo la sorprendente sconfitta nella gara d’esordio contro il Messico (di Lozano la rete decisiva), la Nazionale tedesca si prepara a scendere nuovamente in campo nella seconda gara del Girone F che vedrà la squadra allenata da Joachim Löw affrontare la Svezia nel match che si disputerà sabato 23 giugno alle ore 20. Il tecnico dei campioni in carica sembra deciso a confermare l’11 iniziale dell’ultima partita. A quota tre punti nel girone grazie al successo ottenuto all’esordio contro la Corea del Sud, la Nazionale allenata da Jan Andersson cerca una nuova vittoria che la qualificherebbe con un turno di anticipo agli ottavi del Mondiale.

Il tabellino

Germania (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng, Rudiger, Hector (86′ Brandt); Rudy (31′ Gundogan), Kroos; Muller, Draxler (45′ Gomez), Reus; Werner. Ct Low

Svezia (4-4-2): Olsen; Lustig, Granqvist, Lindelof, Augustinsson; Claesson (74′ Durmaz), Larsson, Ekdal, Forsberg; Berg (89′ Thelin), Toivonen (77′ Guidetti). Ct Andersson

Ammoniti: Ekdal, Boateng, Larsson

Espulso: Boateng (G) per somma di ammonizioni all’82’

Germania (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng, Rudiger, Hector; Rudy, Kroos; Muller, Reus, Draxler; Werner. CT: Löw.

Svezia (4-4-2): Olsen; Lustig, Granqvist, Lindelof, Augustinsson; Claesson, Larsson, Ekdal, Forsberg; Berg, Toivonen. CT: Andersson.

La cronaca

Pronti via e la Germania si riversa subito in attacco. L’obiettivo degli uomini di Loew e’ quello di ottenere i 3 punti e non fanno nulla per nasconderlo. La prima occasione e’ per Muller, che serve al centro, ma non trova nessuno dei suoi compagni. Due minuti dopo ci prova Draxler in mischia, ma respinge la difesa svedese. La prima occasione degli scandinavi arriva al 7′, con Forsberg, ma viene fermato in tempo da Muller e Boateng. Ci riprova la Svezia al 12′, ma Neuer e’ bravissimo e tempestivo in uscita sullo stesso Berg. Al 32′ arriva il vantaggio della Svezia, con la rete di Toivonen. Il giocatore viene servito al centro da Claesson ed e’ bravissimo a beffare con un pallonetto il portiere del Bayern. Ed e’ lo stesso attaccante ad avere l’occasione a fine primo tempo per il 2-0, ma questa volta l’estremo difensore vince il duello questa volta.

L’inizio della ripresa e’ una doccia gelata per la Svezia, che e’ costretta a subire il pareggio della Germania firmato da Reus, che di ginocchio su cross di Werner insacca per l’1-1. L’ingresso dal primo minuto di Gomez ha dato i suoi frutti. Al 60′ e’ ancora Reus a cercare il gol con una bella giocata di tacco, ma nulla da fare. La Svezia prova a mettere la testa fuori dal sacco al 75′ con un tiro al volo di Forsberg, ma Neuer si fa trovare pronto. All’82’ la Germania si ritrova in 10 uomini per fallo di Boateng, gia’ ammonito su Berg. Doppio giallo per il difensore del Bayern. Ma al minuto 88 e’ Gomez ad avere per i tedeschi la palla della vittoria. Solo un ssuper Olsen chiude la porta. Ancora la Germania vicina al 2-1 con il palo di Brandt. La porta svedese sembra stregata. Ma a interrompere la maledizione ci pensa Toni Kroos al 95′ con un tiro a giro sugli sviluppi di un calcio di punizione che si infila all’incrocio dei pali per la rete del definitivo 2-1, che regala alla Germania i primi 3 punti di un Mondiale che per i ragazzi di Loew comincia stasera.


Continua a leggere