Argentina-Croazia 0-3: Rebic, Modric e Rakitic fanno piangere gli argentini

Messi

Aspettando Argentina-Croazia: Messi prova a trascinare la Seleccion. L’Argentina di Sampaoli sfida questa sera alle ore 20 allo stadio Nizhny Novgorod Stadium di Nizhny la Croazia. La squadra sudamericana deve assolutamente vincere contro i croati per centrare il primo posto nel girone dopo il delutente pareggio per 1-1 contro l’Islanda.

In caso di sconfitta la squadra di Leo Messi rischia di ritrovarsi con un piede fuoi dal Mondiale dovendo affrontare la Nigeria nell’ultima giornata con un solo punto in classifica. Per la Croazia, invece, un successo potrebbe essere fondamentale per strappare in anticipo il primo posto nel girone. Sampaoli, come confermato in conferenza stampa, ha in mente di rivoluzionare l’albiceleste. Fuori il difensore Rojo e difesa a tre con Marcano in campo. A centrocampo difficile la presenza di Di Maria dal primo minuto, si scalda Pavon. Non giocherà il rossonero Biglia, al suo posto Acuna. Ancora fuori Dybala e Higuain. Tutto confermato per la Croazia che riproporrà lo stesso undici della gara contro la Nigeria con Modric e Rakitic a far gioco in mezzo al campo.

Argentina-Croazia, formazioni ufficiali

Argentina (3-4-2-1): Caballero; Mercado, Otamendi, Tagliafico; Salvio, Mascherano, Perez, Acuna; Messi, Meza; Aguero.
Croazia (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Vida, Lovren, Strinic; Rakitic, Modric; Perisic, Brozovic, Mandzukic, Rebic.

Argentina-Croazia, il 0-3 finale

Si complica il cammino dell’Argentina, che dopo due partite è ferma a 1 punto. Una follia nel primo tempo di Caballero manda in rete Rebic e nel secondo tempo chiudono la pratica Modric, con un gran tiro da fuori area, e poi nei minuti finali in contropiede Rakitic la chiude concludendo quasi a porta vuota.

La Croazia con questa vittoria sale a 6 punti e si qualifica con una giornata di anticipo agli ottavi di finale. L’Argentina ora non può fare altro che sperare in un risultato positivo da Islanda-Nigeria, magari un pari, e poi vincere l’ultima e sperare in un risultato positivo della Croazia anche nell’ultima del girone D. Ovviamente non è solo l’unico risultato disponibile, ma fare ragionamenti ora è tutto inutile. Messi e compagni non possono fare altro che battere la Nigeria e sperare in risultati positivo in arrivo dagli altri campi.

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui