Al Cittadella è bastato il 2-2 per avere la meglio del Bari ai tempi supplementari e qualificarsi al turno successivo di playoff di Serie B

Playoff Serie B Venturato Grosso | Grazie alla doppietta di Bartolomei, il Cittadella ha battutto il Bari che pure ha posto una strenua resistenza dopo essere passato in vantaggio con Galano ed aver agguanto il 2-2 in extremis con Nené. Nei supplementari però il risultato non è cambiato ed il pareggio ha qualificato i veneti, che affronteranno il Frosinone al turno successivo.

Le parole di Venturato

“Cittadella mina vagante di questi playoff? Abbiamo sempre cercato di giocare per vincere le partite e l’abbiamo fatto anche stasera. I ragazzi dopo il gol al 90′ sono stati bravissimi ad aumentare il ritmo. Nei supplementari abbiamo avuto due o tre occasioni per il terzo gol, abbiamo fatto una prestazione importante. Ora recuperiamo energie per la prossima gara che sarà tra due giorni. E cercheremo di giocarcela fino in fondo come al solito. La stretta di mano con Grosso? Il calcio è fatto per essere giocato in campo, chiunque riesca a vincere deve riconoscere i meriti dell’avversario. Il Bari aveva grande determinazione, noi abbiamo fatto una prestazione vera e solida dal punto di vista del gioco. Abbiamo creato qualche occasione in più del Bari e quindi abbiamo meritato questo risultato. Abbiamo subito il primo gol del Bari dopo un fallo netto per me, poi abbiamo trovato la voglia di rimetterci in gioco per conquistare quello che volevamo con 3/4 occasioni importanti. Possiamo arrivare a conquistarci qualcosa di importante. Godiamoci questa sera ma poi testa alla prossima, visto che si gioca di nuovo tra due giorni. Che Frosinone mi aspetto? E’ una squadra che ha sfiorato negli ultimi due anni la Serie A, avranno rabbia e determinazione di recuperare quello che gli è sfuggito all’ultima di campionato. Per andare in Serie A bisogna fare prestazioni importanti contro tutti”.

Le dichiarazioni di Grosso

“Penso che oggi abbiamo disputato una buona partita con un buon primo tempo dove abbiamo subito pochissimo. Non siamo riusciti ad andare in vantaggio. Nella ripresa abbiamo mantenuto lo stesso ritmo ma avremmo dovuto mantenere la stessa lucidità e poi abbiamo avuto altri 10 minuti in cui abbiamo perso le distante. Peccato non aver avuto la lucidità di capire che se avessimo mantenuto la calma in alcune occasioni avremmo portato a casa questa partita. Sono contentissimo e orgoglioso di questi ragazzi. Abbiamo fatto una stagione importantissima, ho fatto i complimenti ai miei ragazzi. Peccato aver perso lucidità quando avevamo la partita in mano e abbiamo compromesso una qualificazione che avremmo meritato sul campo, per la gara di oggi e per le 42 di campionato. E faccio l’in bocca al lupo al Cittadella per la semifinale. Punti di penalizzazione? Non ha senso pensarci, sono state prese decisioni con tempi e modalità un po’ azzardate ma non ci deve riguardare. Usciamo da qui con un pareggio e ci sarebbe bastato per quanto abbiamo fatto in campionato. Siamo tristi ma consapevoli del fatto che abbiamo disputato un’ottima stagione. Nei supplementari ci è mancata energia, nel primo tempo ci è mancato un po’ di brio. E’ un peccato ma bisogna guardare in faccia la realtà. Il mio futuro? Adesso recupero un po’ di energie e poi vediamo quello che succederà nel futuro”.