Thomas Strakosha, portiere della Lazio, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di una radio albaneseLiverpool Strakosha Lazio

Queste le dichiarazioni dell’estremo difensore albanese

“La parata sul rigore di Dybala a Torino è stata la più bella di questa stagione senza dubbio un’emozione immensa per me. Il mio gesto ha regalato alla squadra la vittoria al 96 ° minuto. Cerco sempre il meglio da me stesso, a volte commetto degli errori ma da questi imparo per il futuro. Sarei potuto andare alla Roma, ma grazie a Dio ho scelto la Lazio e ne sono davvero felice. Naturalmente sono stato influenzato dal direttore sportivo Igli Tare, che con la sua personalità ti colpisce dal punto di vista psicologico. Poi siamo anche connazionali, è una cosa che influisce molto. Ha una soluzione per tutte le situazioni che affronta.

Un momento difficile è stato entrare in competizione con Marchetti, ma posso dire anche che è stata una bella cosa allo stesso tempo. Mia madre è molto orgogliosa di me, mio padre è più severo, senza dimenticare Tare. Mi piace il calcio spagnolo perché è tattico e veloce, ma anche per lo stile di vita. Il tempo è buono, non così freddo come in Inghilterra”.