Mario Balotelli, attaccante della Nazionale italiana, ha rilasciato alcune dichiarazioni in occasione della conferenza stampa in vista della partita di domani contro l’Olanda

Queste le dichiarazioni di Balotelli

In questi 4 anni sono stato abbastanza male per le mancati convocazioni, inutile però adesso parlare del passato, ora conta il presente e pensare al futuro. Fa dispiacere quello che è accaduto con la Svezia, ora basta pensarci. Striscione razzista? E’ un discorso complicato. L’ho vissuto quando ero più piccolo. Oggi non so se sia vero razzismo o gelosia. Fa male, è ora che l’Italia diventi come la Francia e l’Inghilterra. Come ho scritto, è ora di svegliarsi. Capitano? Fare il capitano, per me, non cambierebbe più di tanto. La mia presenza deve essere positiva per il gruppo. Mi sono ambientato molto bene, siamo un collettivo bello e unito. Sono in questa Nazionale per fare gol. Posso essere un esempio anche senza fascia. Per gli altri, gli immigrati africani, sarebbe un segnale forte”.

Sul periodo di Conte: “La sua scelta è stata giusta, non stavo bene fisicamente. Ventura? Abbiamo parlato ma non ho capito le sue spiegazioni. Rispetto comunque le sue scelte. Perché non mi ha convocato? Un’idea ce l’ho, ma me la tengo per me”.

 

 

 

 

 

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui