Francia-Italia termina con un risultato netto, figlio di una prestazione superiore dei transalpini. Ma, al netto delle differenze tecniche e di esperienza, la Nazionale di Mancini esce a testa alta.

Francia-Italia

Francia-Italia | Termina con il risultato di 3-1 la sfida tra Francia e Italia. Con i gol di Umtiti, Griezmann su rigore e Dembele per i transalpini. Mentre di Bonucci l’unica marcatura azzurra. Ma, a dispetto del punteggio, e al netto della differenza tecnica e fisica superiore della squadra di Deschamps, e’ un risultato da cui ripartire con entusiasmo per Mancini e i suoi ragazzi. Dopo un inizio in sordina, pagando lo scotto del noviziato da parte degli esordienti e forse un eccesso di “timidezza” da parte degli azzurri, la marcatura del difensore rossonero e’ stata una scossa importante.

Meglio nella ripresa

E infatti proprio il 2-1 di Bonucci ha fatto scendere in campo l’Italia con una testa diversa, libera dal ruolo dello sparring partner. Arrivando vicina al gol in piu’ di una occasione. Con Chiesa, migliore in campo per i suoi, e anche Balotelli. Piu’ in ombra, nel suo stadio, rispetto alla gara contro l’Arabia Saudita. Solo il gol capolavoro di Dembele, che ha sorpreso un sempre attento Sirigu, ha consentito ai “galletti” di arrotondare il risultato ed evitare un pari che, per il secondo tempo disputato, non sarebbe stato immeritato.

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui