Mario Sconcerti, opinionista ed editorialista Rai, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Rmc Sport

Sulla stagione della Juventus

“Ho la sensazione che la Juventus ha fatto tanta fatica quest’anno. Non ha mai avuto una formazione fissa perchè ha avuto dei problemi di forma fisica. A livello europeo la rosa bianconera va rivista, anche in modo ampio, ed è sorprendente che si parta da uno come Higuain: Icardi andrebbe molto bene per la Juve.

Sull’offerta del Manchester City per Jorginho

“Secondo me non è questa la valutazione del giocatore. È un ottimo calciatore, ma 50 milioni sono tanti e secondo me Jorginho non li vale. Il Napoli è maestro nel vendere bene i suoi pezzi e ricostruirsi, trovando sostituti all’altezza. Per questo a De Laurentiis bisogna fargli solo un grande applauso”.

Sulla situazione di Badelj

“Badelj ha ricevuto delle offerte ma non ha ancora scelto. Sicuramente vorrà giocarsi tutto con il Mondiale, credo che non sia soddisfatto a pieno dalle offerte che ha. La sua sfida è quella di saltare una fascia di mercato, per andare a guadagnare oltre i 2 milioni di euro. In una grande squadra è un ottimo secondo giocatore. Al Milan sarebbe il sostituto di Biglia, che io, fossi un dirigente rossonero, venderei”.

Infine sui vari cambi di panchine in Serie A

“Maran a Cagliari? Non porta novità, non so cosa abbia di diverso da Lopez e da Rastelli. Cambia la persona, ma complessivamente il loro calcio è quello. FIlippo Inzaghi al Bologna? Lui è appena diverso, perchè è stato un grande personaggio, con oltre 50 gol all’attivo nelle coppe europee. Non mi sembra in grado di dare un appeal importante ai tifosi rossoblù e il suo calcio è simile a quello degli altri”.