Dopo due anni all’Atalanta, Caldara può finalmente coronare il suo sono bianconero: “Alla Juventus per migliorare, mi metterò a disposizione”

Caldara Atalanta Juventus | Lasciato in prestito a Bergamo nella stagione appena conclusa, tra qualche settimana il 24enne farà parte della rosa di Allegri. Dal ritiro della Nazionale italiana ha finalmente potuto esprimere la sua gioia: “Sono stati due anni molto importanti all’Atalanta, anche se l’inizio è stato complicato. Poi è arrivata la chiamata della Juventus, ma ho fatto bene ad aspettare. Spero di essere pronto adesso, in bianconero non si può sbagliare”.

Sul paragone con Scirea: “Lui è un mostro sacro. Spero di fare bene alla Juve e in Nazionale, sono orgoglioso di essere arrivato a questo punto ma  voglio migliorarmi ancora tanto. Devo dimostrare ancora tanto, spero di farlo nella prossima annata”.

Oltre a Barzagli, Chiellini e Benatia, alla Juventus giocherà anche con Rugani, altro giovane difensore non proprio prima scelta di Allegri: “Daniele ha trovato spazio quest’anno. All’inizio sarà difficile, ma voglio dimostrare il mio valore mettendomi a disposizione della squadra”.