L’arbitro saudita Fahad Al Mirdasi si è con ogni probabilità giocato la possibilità di arbitrare al Mondiale: scoperto un tentativo di “combinare” la finale di Coppa del Re

Arbitro corrotto Mondiale | Fahad Al Mirdasi, 33enne arbitro saudita, ha provato a combinare la finale di Coppa del Re del campionato saudita: un tentativo fallimentare che gli costerà questa rassegna iridata e forse anche quelle successive. Per il momento, il fischietto è stato infatti radiato dalla federcalcio di Riad: Al Mirdasi ha preso contatti con il presidente dell’Al Ittihad, Hamad Al-Senale, proponendogli una direzione di gara favorevole in cambio di una somma di denaro. Al-Senale ha però trasmesso i messaggi ricevuti agli organi competenti e lo stesso Al Mirdasi, finora considerato uno dei fischietti più promettenti a livello mondiale, ha ammesso il tentativo di corruzione, con la finale riassegnata all’inglese Mark Clattenburg. Ora il provvedimento della Saff, che porterà il giovane arbitro a saltare la rassegna iridata. A riportarlo sono i colleghi di Tmw.