Calcio femminile, Marotta attacca la Lega Nazionale Dilettanti. Sibilia risponde alle affermazioni del direttore generale bianconero.

Calcio femminile, Marotta

Calcio femminile, Marotta | “Da Giuseppe Marotta affermazioni gravi e inaccettabili, tanto più in quanto rese nella sua qualità di dirigente sportivo”. E’ quanto dichiarano il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia, e il vice presidente delegato al dipartimento Calcio Femminile, Sandro Morgana, dopo le esternazioni a mezzo stampa del dg della Juventus che ha parlato di “dirigenti ottusi” e di “comportamento da dilettanti” in riferimento alla Lnd e, in particolare, alla programmazione della gara di spareggio Juventus-Brescia per l’assegnazione del titolo italiano femminile.

La gara dello “scandalo”

L’eventuale gara di spareggio era stata calendarizzata per il 19 maggio alle 15, poi con lo spostamento allo stesso giorno e alla stessa ora di Juve-Verona di serie A, la Lnd e il dipartimento sottolineano di aver accolto la richiesta di giocare lo spareggio alle 20.30.