Alessandro Nesta, nuovo allenatore del Perugia, è intervenuto in occasione della conferenza stampa di presentazione

Ho grandi ricordi di questa piazza, il Perugia ci ha fatto un gran favore ai tempi della Lazio, sono in debito. A Roma 35 gradi qui pioveva, piove anche oggi. La stagione della Lazio? Con Inzaghi ci ho giocato, attaccante vero, non mi aspettavo che facesse un campionato così, grandi idee, mi ha stupito. E’ un grande allenatore. De Vrij? Io lo farei giocare subito. I contratti finiscono, ma prima i giocatori sono a disposizione”.

Su come è nata l’idea di arrivare a Perugia

 “Ci siamo sentiti qualche mese fa con il presidente e mi era stato proposto di venire al Perugia, io ero impegnato con un’altra squadra. Ringrazio Breda, anche se non lo conosco, perché mi ha dato l’opportunità di giocare i play-off. Poi se lo incontrerò, gli pagherò un caffè. Io sono arrivato e per me è l’anno zero. Spero che anche i tifosi capiscano e resettino tutto. Per me sono tutti indispensabili, non ci possiamo mettere di lasciare dietro nessuno. I tifosi se hanno qualche problema vengono da me e possiamo risolverla, a parole ovviamente perché fisicamente non ce la faccio più. E’ da Natale che studio il Perugia, perciò so tutto. I leader in questa squadra ci sono, non faccio nomi, ma ci sono tanti uomini, ho trovato gente molto responsabile, che fa di tutto per far sì che le cose vadano bene nello spogliatoio”.