Leo Messi, attaccante del Barcellona, ha commentato la stagione in blaugrana e il Mondiale che si appresta ad affrontare con la sua Argentina

“Vogliamo superare la barriera della paura, realizzare il nostro sogno, una cosa che manca davvero da troppo tempo al nostro paese. Se non vinciamo? Beh, se non vinciamo la Coppa del Mondo continuerò comunque a giocare nell’Argentina. Tirarmi indietro sarebbe una brutta immagine per i più piccoli”. Higuain? Lui come Otamendi e Aguero è un giocatore fondamentale per l’Argentina”.

Sul Barcellona e su un futuro al City dice..

“Non mi vedo lontano dal Barcellona, almeno per il momento. Dove andrei per stare meglio? Il Barça è il top club al mondo, la miglior città, i miei figli stanno da Dio qui e non voglio cambiare nulla. Poi se pensi ad altri campionati, io giocherei soltanto in Premier. Manchester City? Non mi vedo al City, non ci vado… se giocherò con Aguero è perché Sergio verrà al Barça”.

E la Champions di quest’anno rimane un dolore forte: “Uscire così contro la Roma è stato un cagadòn, un disastro. Ci siamo rilassati, abbiamo buttato all’aria il vantaggio che avevamo.