Mondiali, Dani Alves
Brasile, Dani Alves: “Ho capito subito di aver perso la convocazione, voglio i mondiali del 2022”

Dani Alves, difensore del PSG che sarà costretto a saltare il Mondiale di Russia 2018 a causa di una lesione al legamento crociato, ha parlato nel corso di un’intervista concessa  aThe Players’ Tribune:

Le parole di Dani Alves

“Credo che questa squadra possa vincere la Coppa. Abbiamo il talento, le stelle e, cosa più importante, abbiamo un direttore d’orchestra.

Quando ho sentito il dolore al ginocchio, la mia anima è uscita dal corpo. Nel momento in cui sono caduto sull’erba ho capito che non sarei salito sull’aereo per il Mondiale. Chissà, forse alla vigilia del Mondiale 2022 starò ancora lottando per un posto nella Seleçao. Il mio corpo avrà 39 anni, ma la mia mente ne avrà solo 17.

Tite? E’ riuscito a creare un’atmosfera incredibile e ci ha insegnato che non si deve giocare da solisti. Gioco da 12 anni in nazionale e questa squadra è quella che ha la coesione più forte in termini di organizzazione, struttura, idee, tutto”.