Costacurta: “Dall’anno prossimo ci saranno le squadre B. Nazionale? Servono ex calciatori”

| 09/05/2018 16:40

Alessandro Costacurta, subcommissario della Federcalcio, ha rilasciato una lunga intervista ai taccuini della rivista Undici a cui ha dato una grandissima notizia per il calcio italianoNazionale, Costacurta Mancini

“Dal prossimo anno i club di Serie A potranno avere delle seconde squadre, e le potranno iscrivere ai campionati di Lega Pro, occupando i posti delle società che non si iscriveranno. Le squadre B saranno composte da calciatori under 21, con la possibilità di introdurre due fuori quota under 23 e dovranno avere in rosa un numero minimo di giocatori (ancora da definire) convocabili per le Nazionali italiane. Le squadre parteciperanno al campionato regolarmente con eventuali promozioni o retrocessioni. C’è un’unica limitazione: non potranno mai giocare nello stesso campionato della prima squadra”.

Sulla Nazionale invece ha detto..

Abbiamo davvero tanti ragazzi promettenti con cui possiamo costruire un futuro radioso per la nostra Nazionale. Molti sono pronti, e sono anche ottimi giocatori, qualcuno anche un campione: Donnarumma, Caldara, Romagnoli, Rugani, Pellegrini, Bernardeschi, Chiesa. Questi sono già maturi, giocano stabilmente in grandi club e credo siano pronti anche per prendere in mano la Nazionale italiana. E’ un gruppo che va costruito più sotto il punto di vista emotivo che tecnico. Credo che gli ex giocatori, o comunque persone che siano state in campo, debbano occuparsi del Club Italia e del settore tecnico, sarebbe molto importante perché è con loro che possiamo ricostruire le basi per tornare a essere competitivi. Ho parlato di Andrea Pirlo, di Paolo Maldini e di altri”. 


Continua a leggere